Landing Page - Copiare non basta.

noncopiareUna delle prime cose che ho imparato nella mia carriera lavorativa è che quando svolgevo un compito non dovevo semplicemente muovere le mani ma piuttosto capire come funzionavano le cose. Il mio boss era stato molto chiaro su questo. Avevo il privilegio di sbagliare ma dovevo sempre capire e ammettere il motivo del mio errore.

La cosa più importante che ho dovuto apprendere dai 18 ai 23 anni non era il tipo di lavoro, che cambiava sempre (estrarre dati, fare una presentazione, organizzare un evento, disegnare un depliant), ma il metodo in cui dovevo affrontarla. La cosa curiosa è che solo dopo molti anni ho compreso l’enorme valore che ha avuto per me questa esperienza...

noncopiareUna delle prime cose che ho imparato nella mia carriera lavorativa è che quando svolgevo un compito non dovevo semplicemente muovere le mani ma piuttosto capire come funzionavano le cose. Il mio boss era stato molto chiaro su questo. Avevo il privilegio di sbagliare ma dovevo sempre capire e ammettere il motivo del mio errore.

La cosa più importante che ho dovuto apprendere dai 18 ai 23 anni non era il tipo di lavoro, che cambiava sempre (estrarre dati, fare una presentazione, organizzare un evento, disegnare un depliant), ma il metodo in cui dovevo affrontarla. La cosa curiosa è che solo dopo molti anni ho compreso l’enorme valore che ha avuto per me questa esperienza.

Quello che ho appreso in quel periodo e di cui vi voglio parlare oggi è che, in qualsiasi ambito tu lavori, non ti basterà copiare od utilizzare formule magiche ma per avere successo dovrai capire le motivazioni che si nascondono dietro a determinati risultati.

 

Le Formule magiche per ottenere click

Le regole d'oro per il Link Baiting quando sono state scoperte e introdotte nelle comunicazioni social hanno permesso a chi le ha utilizzate correttamente di ottenere molti click… per un editore online erano ORO. Ma sappiamo che il web cambia in fretta ed è un ambiente molto più complesso di quanto sia l'editoria tradizionale. Tra chi le ha utilizzate c’e’ anche chi ha agito in modo stupido e superficiale, come ad esempio Il Mattino o Il Giornale, e con queste tecniche ha solo perso credibilità e numero di followers.

Ne parlavo già parecchio tempo fa su Che Futuro!

Giornale-Yara

Oggi, se qualcuno volesse utilizzare le formule di link baiting nel proprio blog, non solo dovrebbe prima capirne i meccanismi ma anche - e soprattutto - valutarne l’efficacia nel contesto. Facebook ha dichiarato guerra a questa tecnica e utilizzandola potreste non ottenere vantaggi e - addirittura - diminuire la visibilità dei vostri post.

 

I segreti della persuasione rivelati dagli AB Test

Qualcosa di analogo può accadere anche a chi utilizza nei propri siti web i risultati dei test come se fossero verità assolute. Siti come Unbounce, ContentVerve o CrazyEgg sono una miniera di informazioni per chi vuole migliorare i risultati del proprio sito web ma solo a patto che ogni esperimento si trasformi in uno spunto di riflessione e comprensione.

Esistono diverse motivazioni per cui non dovreste prendere i risultati dei test come oro colato; per confermare la validità di un AB test fuori dal suo contesto specifico possiamo utilizzare il metodo che Daniel Kahneman e Gary Klein hanno utilizzato per valutare l'efficacia  dell’intuito degli esperti.

Per poter essere considerato valido devono essere coinvolti due aspetti:

  1. L’ambiente in cui si sviluppa il test deve essere regolare e con un numero di variabili limitato. (per questo può essere considerata attendibile l’istinto di un vigile del fuoco che avvisa tutti di uscire da un incendio prima che il palazzo salti in aria, mentre sono raramente verificate le previsioni di andamento dei mercati o delle elezioni politiche).


  2. L’esperto in questione (o il test, se vogliamo traslare la regola) deve avere una buona esperienza (o campione) per maturare la conoscenza dell’ambiente di test.

 

Se hai un sito web Arancione e utilizzi Call To Action arancioni perchè 'così funziona' sei in errore e avrai probabilmente molti meno click di quanto ti aspetti. Il quadro della disciplina è molto più ampio di quanto immagini e leggendo qualche articolo avrai solo l'illusione di essere preparato sull'argomento.

Dopo aver letto diversi saggi da 700-800 pagine posso dirti che ho molta più conoscenza di prima ma anche meno sicurezze sul fatto che esista davvero un segreto per comunicare in modo efficace.

 

YOU NEED TO PRACTICE


Puoi avvicinarti ad un argomento con la lettura di un esperimento ma solo rielaborandone le conclusioni nella tua testa potrai riuscire a fissarlo nel tuo cervello e acquisire una capacità.

Kahneman sostiene che l’intelligenza non è solo l’abilità di ragionare ma anche quella di trovare materiale pertinente nella propria memoria ed utilizzarlo con attenzione quando la situazione lo richiede.

Per comprendere come le cose funzionano serve voglia di imparare, voglia di osservare e voglia di praticare, non necessariamente in quest’ordine.

Nel suo blog Rossella Cenini traduce i bias cognitivi in best practice da utilizzare nei siti web ma non lo fa solo per i suoi lettori. Lo fa - probabilmente - prima di tutto per se stessa, per fissare meglio le nozioni apprese in modo da poterle richiamare quando sarà necessario. Io ogni tanto scrivo e, quando leggo, segno sempre i concetti su una mind map che ogni tanto ripasso, per rinfrescarmi la memoria.

Per darvi un'idea della complessità dell'argomento, questa è la mindmap del libro Pensieri Lenti e Veloci, di Kahneman.
Sono circa a metà del saggio ed è solo UNO dei libri da leggere.

mindmap

 

 

Copiare non basta.

E’ per questo motivo che quando vedo un sito web che copia completamente le headlines e i contenuti della mia landing page sorrido mentre penso a come ci siano sempre persone che pensano di essere più furbe e di ottenere risultati senza fatica. Sorrido e scrivo all’avvocato :)

Anche nei graffiti è così. Non puoi sviluppare lettere complesse se non conosci le basi dell’alfabeto. Puoi copiare le lettere complesse di qualcun altro, trasformando una Z in una S o una M in V, ma se non comprendi il modo in cui chi è nata quella forma e lo scrittore è arrivato a quel punto non potrai mai uscire dai suoi schemi per evolverli ad un livello successivo. Rimarrai schiavo, e mai padrone, delle cose che hai copiato.

Viene fuori una gran patacca e alla fine la gente ti sgama [cit.]

That’s the way it is.

 

Se vuoi una landing page che ottiene risultati puoi richiederla qui.